Caritas con il rapporto Migrantes. A Catania

Domani venerdì 25 ottobre alle ore 9.00 al Museo Diocesano la CARITAS svela e i numeri contenuti nel RAPPORTO MIGRANTES 2019
Un fenomeno complesso che quotidianamente deve confrontarsi con l’aggressività delle fake news che spingono il pregiudizio oltre ogni ragionevolezza.

Riportiamo quo di seguito alcune dati salienti rigradanti la Sicilia

La Provincia di Catania è la prima siciliana per numero di stranieri residenti presenti con 37.591 unità, il 3,4% della popolazione. La seconda provincia è quella di Palermo, con 37.092, seguono Ragusa (29.758) e Messina (29.627).

Nel Comune di Catania, nel corso del 2018, i residenti stranieri sono 13.977, circa 400 in più rispetto all’anno precedente. Una crescita inferiore rispetto alle 562 unità di scarto che si erano registrate tra il 2016 e il 2017.

Nel corso del 2018, le componenti straniere maggiormente consolidate in città, anche perché compongono comunità ormai ben integrate nel tessuto urbano, sono quelle dello Sri Lanka, 2.629 cittadini (un centinaio in più rispetto al 2017), della Romania, 2.269 (in crescita di circa mezzo migliaio), e della Cina, con poco più di un migliaio, che risultano in contrazione di qualche decina.

A livello regionale, il paese di provenienza più rappresentato è la Romania, con 58.480 cittadini, circa un quarto del totale degli stranieri residenti in Sicilia, seguito dalla Tunisia (20.839), dal Marocco (15.457), dallo Sri Lanka (13.691) e dal Bangladesh (9.063). http://www.caritascatania.it/node/534